Il miele alimento prezioso

L’abitudine per l’uomo di consumare il miele risale sin dalla Preistoria, come testimonia il ritrovamento di una pittura rupestre del Neolitico a Valencia nella “Cueva de la Araña”. Il miele presenta una varietà di composizioni, colori, profumi e sapori in base ai fiori dai quali proviene il nettare. L’elevato contenuto glucidico, prevalentemente glucosio e fruttosio, garantisce l’energia di pronto utilizzo per l’organismo, rendendolo adatto all’esercizio fisico, in quanto costituisce un supporto all’attività muscolare. Consigliato nella dieta in età pediatrica (solo sopra i 12 mesi) e in età geriatrica per la sua alta digerabilità, il miele è ricco di enzimi, sali minerali, vitamine, antiossidanti che arricchiscono le qualità nutrizionali.
Dott.ssa Nutrizionista Tatiana Tsimba

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *